Hot Image Slider

santuario2

Superato l'ampio portale d'ingresso, unico varco di accesso aperto nel muro di cinta costruito nel 1676 per difendere i religiosi dalle violenze dei briganti della banda di DOMENICO COLESSA detto PAPONE che terrorizzava la zona,si accede direttamente alla corte sulla quale affacciano, da sinistra il manufatto dell'Eremitaggio di San Bernardino  edificato agli inizi del 1400 e, proseguendo verso destra la fontana della Madonna, inserita in un arco cieco e sormontata da un quadro maiolicato  (che racconta in sinstesi, la storia del ritrovamento della Sacra Immagine),qui sistemata nel 1961. Fino a quell'anno stava in chiesa , ai piedi dell'altare della Madonna, ma poi, per ovvie ragioni di culto, fu trasportata all'esterno.   E' detta "ACQUA DELLA MADONNA" perchè sorge nella grotta dove fu trovata l'immagine della Madonna.       Sul lato del cortile opposto all'ingresso è la chiesa, a sinistra, e il convento,a destra.

Dal Belvedere si gode un'ampia veduta verso la valle dell'antica via Latina, da Vairano Patenora fino al territorio di Teano. A ridosso dell'affaccio panoramico è collocata una fontana in blocchi squadrati, a pianta ottagonale con pilastrini sugli angoli e una piccola cornice nella parte sommitale di ogni lato; al centro della vasca è un blocco pseudo-cilindrico scolpito a bassorilievo raffigurante una serie di teste, oggi in parte coperte a causa della presenza di muschi.

SantuarioLattani.it